Tempo di “check-in”: un foglio di lavoro pratico per riflettere sui cambiamenti positivi generati dalla pandemia

by | Oct 9, 2021 | Idee, Strumenti di coaching

Pubblicato nel magazine di coaching del Kingstown College 2020/2021

Le trasformazioni positive vissute durante questi tempi unici e impegnativi possono sviluppare sentimenti di fiducia per il futuro

Sono stati mesi duri, ma ce l’abbiamo fatta! Il foglio di lavoro auto riflessivo sviluppato da Mel Poussin e Bridget Barbato ci aiuta ad aumentare la nostra consapevolezza sui cambiamenti positivi che abbiamo messo in atto durante questi tempi unici ed impegnativi e ci ispira a sostenere quei cambiamenti per un futuro più radioso.

Ho quasi completato 90% della mia prova peril 2020. Come posso annullarla ;-)

Figura 1. Ho quasi completato 90% della mia prova per il 2020. Come posso annullarla?

Che anno è stato il 2020! Quanti di noi avevano piani entusiasmanti, vacanze o matrimoni da celebrare? Eppure, chi avrebbe mai pensato che avremmo trascorso la maggior parte dell’anno isolati a casa temendo per la nostra salute  e sentendoci incerti sul nostro futuro?

Come comunità, possiamo dire che quest’anno sia stato molto diverso e probabilmente anche più impegnativo degli altri. Ci ha fatto cambiare le nostre abitudini, ripensare i nostri obiettivi, mettere in discussione il nostro comportamento e trovare nuovi modi per presentarci e avere successo. 

Mentre andiamo avanti, è interessante guardare indietro e riflettere sui cambiamenti positivi che abbiamo apportato nelle nostre vite a seguito di questa pandemia globale. Questo processo è qui per aiutarci: 1- celebrare noi stessi, 2- mantenere i cambiamenti che miglioreranno le nostre vite, 3- stimolare la nostra mentalità ottimistica, il nostro mindset. 

Ottimismo

Cominciamo dando un’occhiata all’ottimismo e al suo posto al tempo dell’epidemia di   coronavirus. Potresti pensare: “Ottimismo, ora?! Stai scherzando!” Forse ti riferisci al meme in Figura 1? Oppure maybe consideri quest’anno un disastro e non vedo l’ora di tornare alla  “normalità”? Onestamente, ci siamo ritrovati all’inizio della pandemia a scivolare dentro la disperazione. 

Il susseguirsi di notizie costanti, le cupe previsioni economiche e i tragici numeri dei casi sembravano incombere ovunque. Abbiamo cercato di dare un senso all’acquisto all’accumulo di carta igienica, in preda al panico. Insieme abbiamo deciso che avevamo bisogno di un’ancora di salvataggio per tirarci fuori dal fosco abisso. Abbiamo convenuto che la fonte di quell’ancora di salvataggio sarebbe stata l’ottimismo.

Dobbiamo ricordarci che l’ottimismo è uno stato d’animo disposizione di tutti e gratuito. Proprio come i vestiti che indossi, puoi  scegliere una mentalità ottimista. Il professor Martin Seligman,  noto come il padre della psicologia positiva, evidenzia gli attributi chiave che creano questa mentalità nel suo libro, Learned Optimism. La ricerca del professor Seligman mostra che una persona ottimista vede il successo come duraturo e si sente in grado di apportare cambiamenti se la vita non va nella direzione che desidera. Gli ottimisti vedono anche le avversità come temporanee, e quindi tendono a riprendersi dalle battute d’arresto più velocemente. 

L’ottimismo è uno stato d’animo che è disposizione di tutti, gratuitamente

Il che ci porta alla domanda vitale:  “In che modo l’ottimismo può giocare un ruolo nelle nostre vite ai tempi della pandemia?  “Attingendo ad una mentalità ottimistica, possiamo incoraggiare i nostri clienti e noi stessi a vedere le difficoltà che stiamo affrontando come  momentanee. Sogni di abbracciare la tua famiglia e i tuoi amici? Lo facciamo anche noi! Non vedo l’ora di programmare nuovamente i miei viaggi? Ibiza, preparati!

L’ottimismo può migliorare la salute mentale e il benessere generale. Insieme possiamo coltivare la speranza e aumentare la nostra resilienza interiore. Purtroppo, la pandemia ha causato un aumento della domanda di servizi di salute mentale (Harris, 2020). In nessun modo stiamo affrontando le lotte che le persone stanno incontrando. Eppure sentiamo fortemente di  essere in una posizione unica come sostenitori dei nostri clienti per evidenziare il buono che è in loro ed evitare un senso di impotenza. Ricordiamo che l’ottimismo è uno strumento, e il professor Seligman incoraggia un approccio flessibile (Seligman, 2006).  Un senso di ottimismo in ogni opportunità che incontriamo, aiuterà i nostri clienti e noi stessi per ricostruirsi più forti di prima, una volta che la pandemia sarà finita.  

Sostenere le trasformazioni positive

Ora immergiamoci in quell’ancora di salvezza che abbiamo menzionato in precedenza, che è compresa nel nostro foglio di lavoro per la riflessione. Il nostro programma guida l’auto-riflessione e aiuta i coach ed i clienti a fare il check-in con se stessi, riflettere sugli ultimi mesi trascorsi e far propria l’esperienza vissuta. Le trasformazioni positive vissute durante questi tempi unici e impegnativi possono sviluppare sentimenti di fiducia per il futuro. 

Questo strumento sarà di interesse per coloro che hanno apportato cambiamenti positivi al loro stile di vita, alle relazioni o alle proprie attività durante il blocco primaverile e stanno cercando una strategia per mantenere tali cambiamenti. Inoltre, può giovare a coloro che si sentono ansiosi di tornare alla “normalità”  dopo essersi abituati agli ultimi mesi.

È interessante guardare indietro e riflettere sui cambiamenti positivi che abbiamo fatto nelle nostre vite a seguito di questa pandemia globale

All’interno della pratica di coaching, il foglio di lavoro può guidare una sessione. Invia il documento al tuo cliente in anticipo (abbiamo aggiunto caselle di testo modificabili alla versione pdf che è collegata a questo articolo). Oppure, puoi introdurre lo strumento con il tuo cliente durante una sessione per avviare la discussione e utilizzarla per conoscere i tuoi clienti più  in profondità.

Il foglio di lavoro può aiutare il cliente a scoprire nuovi obiettivi che non avevano preso in considerazione. Un nostro cliente, Roisin (nome di fantasia, per proteggere l’identità del cliente, ma storia vera usata con il suo permesso), ha sviluppato l’idea di promuovere atti di gentilezza a sconosciuti (Random Acts of Kindness) nella sua attività quotidiana. Ha deliberatamente lasciato i suoi auricolari a casa durante le sue passeggiate mattutine con i suoi cani per essere disponibile ad offrire la propria gentilezza al proprio vicinato. Roisin incontrò due anziani proprietari di cani, e con loro formò un legame. Ha riferito che recentemente uno dei due cani morì tragicamente e Roisin si è sentì onorata per poter offrire supporto ai padroni. Il coronavirus ci ha insegnato che siamo tutti inestricabilmente connessi. Pensa all’impatto che storie come quella di Roisin potrebbero avere sul mondo.

Passeggiata con i cani ai tempi della pandemia

Figura 2 – Passeggiata con i cani ai tempi della pandemia

Abbiamo scoperto che i nostri clienti attribuivano un significato particolare ai loro obiettivi come risultato della riflessione. Quel significato ha migliorato il loro livello in termini di impegno personale. Inoltre, hanno considerato soluzioni per realizzare i loro sogni anche prima dell’inizio della sessione. Ad esempio, un cliente aveva considerato la meditazione e il diario come un modo per vivere il momento presente. Durante la sessione di coaching, è stato facile dare priorità a questi obiettivi e renderli SMART.

Infine, è stato interessante notare le sensazioni catturate dai clienti. Nella nostra esperienza, i sentimenti dei clienti sono cambiati dopo la loro attività riflessiva. Esplorare la differenza tra le emozioni può essere un ottimo modo per iniziare la discussione sul coaching. Un cliente ha riferito di sentirsi ansioso durante la compilazione a casa del foglio di lavoro, si sentiva ottimista all’inizio della sessione di coaching ed era entusiasta e sicuro di sé alla fine della stessa.

Per concludere, questo foglio di lavoro è versatile e può essere utilizzato a discrezione  del coach per servire meglio se stessi e i propri clienti. Pensa a questo strumento come un utile promemoria su ciò che ti motiva. 

Forse sei stato motivato dal giardinaggio durante la quarantena primaverile. I progetti all’aperto come l’incredibile prima e dopo nella Figura 2 hanno sostenuto molte persone durante il blocco primaverile (Murphy 2020). Allo stesso modo in cui continui ad innaffiare le tue piante e rimuovere le erbacce, gli obiettivi richiedono manutenzione.

Il cambio del proprio giardino prima e durante la pandemia

Figura 3 – Il cambio del proprio giardino prima e durante la pandemia

Felice riflessione da Mel e Bridget! 

Per una versione scaricabile gratuitamente del foglio di lavoro,  visita il canale Youtube di Mel,  A Blissful Journey. Cerca il video  intitolato “Come rimanere ottimisti durante la pandemia.”  Troverai  un link nella descrizione del video.

P.S.:  Connettiamoci! Ci piacerebbe sapere se questo articolo  ti è stato utile. Inoltre, se usi il foglio di lavoro, condividi la tua esperienza con noi. Invia un messaggio a Mel al contact.ablissfuljourney@gmail.com e Bridget al contact@magnificentminds.life. 

Crediti: Canva.com

Referenze 

Harris, A. (2020, Oct. 12)’ Disruption to daily lives’ sparks huge rise in calls to mental health support line. The Independent.ie, Health. Retrieved from https://www.independent.ie/irish-news/health/disruption-to-daily-lives-sparks-huge-rise-in-calls-to-mental-health-support-line-39611578.html

Murphy, Coral (2020, April 14) Vegetable Growing and Backyard Chickens: Gardening and farming booms during Coronavirus Pandemic. USA Today, Money. Retrieved from https://eu.usatoday.com/story/money/2020/04/14/coronavirus-gardening-hobby-and-self-sustainability-create-interest/2923047001/

Seligman, M. (2006). Learned Optimism, How to Change Your Mind and Your Life. New York, Vintage Books.

Biografie

Mel Poussin e Bridget Barbato si incontrarono durante i loro studi al Kingstown College e formarono una forte amicizia. Entrambe hanno completato il corso di Mental Health and Wellness Coaching durante il lockdown primaverile.  Mel si sta attualmente concentrando sull’avvio della propria attività di coaching, A Blissful Journey, dove consentirà alle donne di apportare cambiamenti positivi. Sta anche studiando per una certificazione in marketing digitale. Connettiti con Mel su Instagram:  @a_blissful_journey_. 

Bridget vorrebbe sviluppare un programma di coaching per giovani adulti e sta attualmente lavorando per un accreditamento EMCC. Trovala su Instagram: @magnificentmindslife.

Scarica qui >>> il foglio di lavoro auto riflessivo (in inglese)

POTREBBE INTERESSARTI